Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

partenza 2016
Negli assoluti maschili attesa per la sfida a tre fra i catanesi D. Ventura, Schiavino e l’augustano Salerno. 
Nella femminile da gustare il duello fra le prime della classe, la catanese C. Ventura e la trapanese Cernigliaro

AUGUSTA- Torna la Sicily Triathlon Series con una assai affascinante sesta e penultima tappa. La splendida cornice del lungomare di Augusta farà da palcoscenico ad una sfida che torna a riproporre, dopo l’Etna Sky Duathlon, tutte e tre le discipline (nuoto, bici e corsa). La competizione si disputerà in due momenti diversi. La gara delle categorie giovanili scatta oggi pomeriggio, sabato, alle 15.30. Domani alle 8.30, invece, il via agli assoluti.  

IL CIRCUITO. La Sicily Triathlon Series nasce sotto l’egida della Fitri (Federazione italiana Triathlon) ed assegna anche punti per il rank nazionale. I 188 partecipanti, fra sabato e domenica,  si sfideranno in tre frazioni: swim, run e bike con distanze diversificate per categoria.

Punto centrale sarà il lungomare Granatello, con zona cambio posta, poco distante, nel tratto di strada accanto al Club Nautico. La prova di nuoto si svolgerà nello specchio d'acqua antistante la spiaggetta del lungomare; il percorso della frazione di bike dalla zona cambio si svilupperà in direzione di Augusta attraversando il lungomare Granatello, parte del lungomare Rossini, per proseguire sulla bretella di raccordo con corso Sicilia ed il ponte Federico II. La frazione di run si sviluppa sul marciapiede lato mare con arrivo fissato nel lungomare Granatello. 

 IL PUNTO. I risultati maturati alle pendici del vulcano hanno rimescolato le carte, riaprendo completamente la corsa alla vittoria finale, in entrambe le categorie assoluti.  La sesta e penultima tappa promette, quindi, spettacolo ed emozioni.Per gli assoluti le distanze delle tre frazioni sono  750m (nuoto), 20 km (bike) e 5 km (run).

LE SFIDE. Nella categoria assoluti uomini si annuncia battaglia fra i tre primi della classifica. Davide Ventura (Minerva Roma, 2035 punti) si presenta ad Augusta da primo della classe, posizione centrata approfittando della squalifica nella quale sono incorsi nell’Etna Sky Duathlon  Salerno (1975) e Schiavino (1875), rei di aver male interpretato il circuito; Ventura è anche l’atleta che ha realizzato i migliori tempi in tutte le frazioni swim della Series, punto di forza  che proverà a sfruttare anche ad Augusta. Di contro, promettono battaglia anche Ennio Salerno (Multisport), davanti al pubblico di casa proverà a balzare nuovamente in testa alla generale, e  Enrico Schiavino (Minerva Roma) che ha dimostrato, si veda il successo di Marina di Modica, di poter puntare alla vittoria finale.  Pronostici assai aperti anche fra gli assoluti femminili;  il successo di tappa sembra essere una questione a due fra la prima della classe Cristina Ventura (Magma Team, 1412,5) e Federica Cernigliaro (Triathlon Team Trapani, 1237,5) che pur avendo vinto tre delle quattro tappe disputate (Pergusa,  Marina di Modica ed Etna Sky Duathlon) paga con il secondo posto l’assenza all’appuntamento di Cefalù; da guardare con attenzione anche le prestazioni di Dora Marzo (1210, Magma Team) Matilde Reitano (1177,5, Magma Team) e  Nicoletta Santanocito (1060, Magma Team) che proveranno a ribaltare i pronostici.

IL FINALE. La “Sicily Triathlon Series” si concluderà con la settima tappa in programma alla Playa di  Catania l’8 ottobre.

 

Ulteriori info e foto su
Facebook https://www.facebook.com/SicilyTriathlonSeries/?fref=ts
Internet  http://sicilytriathlonseries.com/