Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Tutto secondo copione la prima edizione del 37° Stormo Triathlon Sprint con la Base Aeronautica Militare cha ha aperto i cancelli alla triplice disciplina con una organizzazione impeccabile di tutto lo Staff e con il Triathlon Team Trapani coordinato da Leo Vona che ha fatto in modo che tutto si sia svolto in maniera fluida e regolare.

Il via alle ore 10.30 dall’apprezzabile location del Lido Azzurro con il nuoto e lo sfondo delle Isole Egadi e con un mare che ha permesso ai triathleti performance di tutto rispetto, con la successiva velocissima frazione di bici in un circuito ripetuto tre volte passando nell’immensa pista, apprezzata moltoi, e con un’ultimo giro nella perimetrale dentro la base per poi uscire ed andare a raccogliere gli applausi al Traguardo.

A passare per primi la linea d’arrivo con il tempo 1h05’42” l’ipovedente Trapanese Maurizio Romeo (con tanta emozione per la sua prima gara ufficiale nella sua terra e nelle acque di Marausa dove anni fa ha iniziato la sua carriera di Triathleta con il tecnico di sempre Leo Vona) “legato” al forte Ennio Salerno della Dermovitamina Firenze con una cordicella tricolore che tanti successi sta dando nel paratriathlon dalla riconferma del titolo italiano alle medaglie in coppa del mondo.

In campo maschile pronostici rispettati con Marco Parrinello della Multisport Catania che mette tutti infila e taglia il traguardo in 1h05’42” relegando ai gradini piu’ bassi del podio Luciano Riboty della Mimmo Ferrito Palermo 1h06’23” e Daniele Enriquez Aquademia Palermo 11h08’08”, quarto Gianluca Buffa Mimmo Ferrito Palermo 1h09’15”, sesto il Trapanese Gaspare Scalabrino del Triteam Tp 1h09’15” e sesto Gualtiero Guerrieri Aquademia Palermo 1h09’23”.

In campo femminile Federica Cernigliaro della Magma Team non avuto problemi ad aggiudicarsi la gara in 1h13’23” su Sofia Cassata della Now Team Palermo 1h15’56”

e Marianna La Colla in 1h17’14”, seguono Gabriella Lo Iacono Aquademia Palermo 1h22’41”, Anna Spina Pam Mazara 1h24’55” e Benvenuta Busa’ Life Triathlon Catania 1h27’20”.

Nella gara a staffetta sul gradino piu’ alto del podio Fiamme Cremisi con Daniele Sospiro, Giancarlo Angelo e Fabio Cardillo, al secondo posto il Team Vona con Stefano Gervasi-Andrea Ingargiola- Franco Croce in 1h07’14”, a terzo posto il Team Aeronautica con Pasquale Milo, Salvatore Artale e Vincenzo Melito in 1h08’08”.

Alla presenza del Presidente Regionale Mario Lombardo sono stati consegnati i premi per i titoli regionali di categoria che sono stati vinti da Marianna La Colla Life Triatthlon, Gianluca Buffa, Luciano Riboty e Salvatore Longo della Mimmo Ferrito, Giuseppe Trapani Triteam Tp, Gualtiero Guerrieri, Francesco Re e Dario Scalia dell’Aquademia, Claudio Pace Trinacria Triathlon Team, Anna Spina, Matteo Campo e Vito Siracusa della Pam Mazara, Federica Cernigliaro Magma Team, Marco Parrinello Multisport.

A fine manifestazione consensi positivi unanimi e parole di elogio da parte del Comandante Col. Pil. Salvatore Ferrara.

Fondamentale il supporto alla gara dato dal’ 82° Centro Combat S.A.R., dalla Moto d’Acqua Soccorritori Acquatici dei Vigili del Fuoco di Trapani, dall’Infermeria di Corpo del 37° Stormo con la Croce Rossa Italiana e Misericordia Trapani Sant’Alberto, dalla Force Protecion, dal P.UMA.S.S., Carabinieri, Staff Lido Azzurro, Soluzioni e Servizi Ambientali Trapani, Acqua Fontalba Sinatra, Farmacia Sergio, Pharmera.